Raduno giovani azzurre: così nascono le campionesse del domani

paltrinieri-nobilio-bagnoli
  27 ottobre 2017 In primo piano
Condividi su:

Il commissario tecnico delle Squadre Nazionali Femminili,

Roberto Zappa, intervistato dall’Ansa: “Nel 2017 ottenuti risultati

sorprendenti, testimonianza che la FIG investe sui giovani.

Non solo sport, le nostre giocatrici si distinguono anche nello studio”

Dopo un brillante 2017 con risultati internazionali di grande prestigio, scatta al Golf Nazionale di Sutri (VT), impianto di proprietà della FIG, il primo raduno tecnico della Squadra Nazionale Femminile, in vista della prossima stagione. Sotto la guida dello staff tecnico federale, sei giorni di allenamenti intensi per le giovani azzurre nella “Coverciano del golf” che termineranno il 31 ottobre. Dal campo pratica al percorso di gioco, nulla viene lasciato al caso e anche la componente fisica assume grande rilevanza.

Le 22 atlete convocate, che alloggiano nella foresteria del Centro Federale, si svegliano alle 6,50 del mattino e si allenano fino alle 17,30 del pomeriggio. Nel mezzo una pausa pranzo di un’ora. E dopo la seduta sul campo, c’è la corsa. Dopo cena una riunione video per approfondimenti tecnici.

“Queste atlete sono il nostro orgoglio. Hanno ottenuto successi straordinari grazie al loro talento. Ma anche per via del lavoro della Federazione che crede fortemente nei giovani e mette a loro disposizione uno staff eccellente” ha dichiarato all’Ansa Roberto Zappa, commissario tecnico della nazionale femminile di golf. “Il 2017 è stato un anno magico. Abbiamo ottenuto risultati sorprendenti: nei campionati europei a squadre tutti i team azzurri sono finiti sul podio. Si tratta di un record storico”.

Successi che rappresentano il frutto di un lavoro meticoloso. Portato avanti da Gian Paolo Montali, che oltre ad essere il Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022 è anche il Direttore Tecnico delle Squadre Nazionali FIG. “Lavorare con lui – rivela Zappa – è fantastico. Organizzazione del lavoro, disciplina, attenzione a ogni dettaglio. Questo è il suo credo”. Un percorso di crescita condiviso con Anna Roscio, coordinatrice delle squadre nazionali femminili amateur della FIG. A Sutri sono presenti anche il preparatore atletico Sergio Manenti e la dottoressa Erika Lemme. E ancora: Enrico Trentin e Stefano Soffietti, gli allenatori che curano la parte tecnica nel gioco lungo. Senza dimenticare Luigi Zappa e Alex Senoner, che si occupano del gioco corto. Con loro Roberto Recchione, al suo esordio in Nazionale come tecnico del putt. “E’ uno staff fantastico – sottolinea Zappa – mi aiutano in tutto e per tutto”. Il 2018 sarà un anno ricco d’impegni. “Alla fine di agosto avremo i campionati del mondo in Irlanda. Mentre ad ottobre le Olimpiadi giovanili Under 18 a Buenos Aires. (nell’ultima edizione a Nanchino medaglio d’oro di Renato Paratore e medaglia di bronzo nella gara a squadre con Virginia Elena Carta e Renato Paratore, ndr). Senza dimenticare i campionati europei under 18 e quelli assoluti. L’obiettivo è sempre quello di migliorarsi”. In questo raduno all’appello mancano le 8 atlete che studiano e giocano in America con borse di studio: “Sono un esempio e dimostrano che con il golf si possono raggiungere grandi livelli nello sport e nello studio”.

I prossimi appuntamenti – Concluso il raduno della squadra nazionale femminile, il Golf Nazionale accoglierà i ragazzi della Squadra Nazionale Maschile Under 16 e Under 18 (31 ottobre – 3 novembre) e a seguire il raduno della Squadra Nazionale Maschile (3-6 novembre).

Il Centro Tecnico Federale – Fondata nel 1986, la Scuola Nazionale di Golf, base operativa del Centro Tecnico federale, si sviluppa all’interno del Golf Nazionale. L’impianto di Sutri, alle porte di Roma, ha ospitato la World Cup del 1991 e sarà la sede di gara della Junior Ryder Cup 2022, la sfida fra i migliori giovani europei e i migliori giovani statunitensi, anticipo della 44esima edizione della Ryder Cup che fra 5 anni vedrà esibirsi al Marco Simone Golf & Country Club di Roma le 12 stelle della selezione europea e i 12 top players americani. Lo scorso 23 settembre è stato il circolo capofila per gli Open Days del Lazio. Oltre alle lezioni di prova gratuite, è stato anche luogo di incontro dei tavoli tematici su ambiente, salute e turismo.

La struttura dispone di una foresteria da 50 posti letto e un driving range composto da aree per riprese video, bunker di qualità e postazioni coperte. Oltre alla sezione per la formazione dei giocatori professionisti e dei futuri maestri, la Scuola Nazionale ospita anche la sezione per Segretari e Direttori, figure chiave nella conduzione manageriale dei circoli di golf, e la Sezione Tappeti Erbosi, che ha l’obiettivo di formare dei tecnici qualificati professionalmente in grado di occuparsi della costruzione e della manutenzione dei tappeti erbosi

(Nella foto: Emilie Alba Paltrinieri, Alessia Nobilio, Letizia Bagnoli)

 

La Federazione sui Social

 Twitter

 Youtube

Luca Memeo - saranno famosi