PGA/Asian Tour: in Malesia primo titolo per Justin Thomas

Thomas
  01 novembre 2015 In primo piano
Condividi su:

Primo successo nel PGA Tour per Justin Thomas (nella foto), che si è imposto con 262 colpi (68 61 67 66, -26) nel CIMB Classic, torneo in combinata tra PGA Tour e Asian Tour disputato al Kuala Lumpur G&CC (par 72), nella capitale della Malesia. Il 22enne di Louisville ha prevalso dopo una lunga volata con l’australiano Adam Scott, secondo a un colpo (263, -25), il quale ha fatto l’impossibile per agganciarlo senza riuscirvi pur avendo realizzato un 63 (-9). Al terzo posto con 264 (-24) Kevin Na e Brendan Steele, leader con Thomas dopo tre turni, al quinto con 266 (-22) il giapponese Hideki Matsuyama, al sesto con 267 (-21) James Hahn, al decimo con 271 (-17) Patrick Reed e Ryan Moore, campione uscente.

Hanno stazionato a metà classifica l’indiano Anirban Lahiri, 21° con 271 (-14), lo spagnolo Sergio Garcia e l’inglese Paul Casey, 24.i con 275 (-13), e Jason Dufner, 35° con 278 (-10), e in bassa Keegan Bradley e lo svedese Henrik Stenson, 47.i con 281 (-7), l’irlandese Padraig Harrington, 56° con 283 (-5), il sudafricano Ernie Els e l’inglese Luke Donald, 64.i con 285 (-3).
Justin Thomas, al secondo anno di circuito, ha ottenuto nel 2015 sei piazzamenti tra i top ten e ha iniziato questa stagione con la terza posizione nel Frys.com Open. Ha messo le basi per il successo con un 61 (-11, con un eagle e nove birdie) nel secondo turno e ha contenuto nel quarto Scott con un 66 (-6, con un eagle, sei birdie e un doppio bogey). La vittoria gli ha assicurato un assegno di 1.260.000 dollari su un montepremi di sette milioni di dollari. Adam Scott ha provato senza fortuna  la rimonta dal decimo posto con un eagle e sette birdie, senza bogey.
TERZO GIRO – Brendan Steele ha girato in 66 (-6) colpi e con lo score di 196 (67 63 66, -20) ha affiancato Justin Thomas (196 – 69 61 67) nel CIMB Classic, torneo in combinata tra PGA Tour e Asian Tour, che si conclude sul percorso del Kuala Lumpur G&CC (par 72), nella capitale della Malesia.
E’ a ridosso Kevin Na con 197 (-17) e sono a tre colpi James Hahn, Brian Harman, Spencer Levin e il giapponese Hideki Matsuyama. quarti con 199 (-17). All’ottavo posto con 200 (-16) Scott Piercy e l’australiano Adam Scott, al decimo con 202 (-14), Patrick Reed e Ryan Moore, campione uscente, al 16° con 204 (-12) l’indiano Anirban Lahiri.
Più attardati lo spagnolo Sergio Garcia, 22° con 206 (-10), l’inglese Paul Casey, 29° con 207 (-9), Keegan Bradley, 32° con 208 (-8), e lo svedese Henrik Stenson, 37° con 209 (-7). In bassa graduatoria Jason Dufner, l’irlandese Padraig Harrington e il sudafricano Ernie Els, 59.i con 213 (-3), e l’inglese Luke Donald, 70° con 217 (+1).
Brendan Steele, 32enne di Idyllwild (California) con un titolo nel circuito datato 2011 (Texas Open), ha realizzato sei birdie senza bogey e Justin Thomas lo ha contenuto con otto birdie e tre bogey per il 67 (-5). Il montepremi è di sette milioni di dollari, con prima moneta di 1.260.000 dollari.
SECONDO GIRO – Cambio della guardia nel CIMB Classic, torneo in combinata tra PGA Tour e Asian Tour, dove è salito in vetta Justin Thomas con 129 colpi (68 61, -15) grazie a un gran 61 (-11).
Sul percorso del Kuala Lumpur G&CC (par 72), nella capitale della Malesia, Thomas non è riuscito comunque a fare il vuoto, perché sono sulla sua scia Brendan Steele, secondo con 130 (-14), Spencer Levin, Scott Piercy, leader dopo un turno, e il giapponese Hideki Matsuyama, terzi con 131 (-13). In risalita l’australiano Adam Scott, nono con 134 (-10), e in regresso Keegan Bradley e Ryan Moore, campione uscente, 15.i con 136 (-8), alla pari con Patrick Reed. Passi avanti anche dello spagnolo Sergio Garcia e dell’indiano Anirban Lahiri, 21.i con 137 (-7), e dello svedese Henrik Stenson, 28° con 138 (-6) insieme all’inglese Paul Casey, mentre hanno già poco da chiedere alla gara il sudafricano Ernie Els, 52° con 141 (-3), Jason Dufner, 66° con 144 (par), e l’inglese Luke Donald, 73° con 147 (+3) su 78 concorrenti ammessi all’evento.
Justin Thomas, 22enne di Louisville (Kentucky) al secondo anno di circuito, ha ottenuto nel 2015 sei piazzamenti tra i top ten e ha iniziato questa stagione con la terza posizione nel Frys.com Open. Ha siglato il 61 con un eagle e nove birdie, senza sbavature. Il montepremi è di sette milioni di dollari, con prima moneta di 1.260.000 dollari.
PRIMO GIRO Scott Piercy è letteralmente volato lungo il percorso del Kuala Lumpur G&CC (par 72), nella capitale della Malesia, e si è portato con 62 (-10) colpi al comando del CIMB Classic, torneo al quale sono stati ammessi solo 78 concorrenti. e organizzato in combinata tra PGA Tour, per il quale è iniziata la stagione 2016, e Asian Tour, che sta esaurendo quella 2015.
Ha un distacco di tre colpi il giapponese Hideki Matsuyama, il quale si è disimpegnato con un 65 (-7), e sono a quattro con 66 (-6) Keegan Bradley, Jason Gore, Charles Howell III, il tedesco Alex Cejka e l’australiano Cameron Smith.
All’ottavo posto con 67 (-5) otto concorrenti tra i quali Ryan Moore, che difende il titolo, al 16° con 68 (-4) Patrick Reed, l’australiano Adam Scott e l’irlandese Padraig Harrington, al 24° con 69 (-3) Jason Dufner e l’inglese Paul Casey, al 33° con 70 (-2) lo spagnolo Sergio Garcia e l’indiano Anirban Lahiri, al 50° con 71 (-1) lo svedese Henrik Stenson, al 63° con 72 (par) il sudafricano Ernie Els e al 72° con 74 (+2) l’inglese Luke Donald.
Scott Piercy, 37enne di Las Vegas (Nevada) che vanta tre titoli nel PGA Tour dei quali l’ultimo conquistato nello scorso luglio (Barbasol Championship), ha segnato dieci birdie senza bogey. Ha tenuto un bel passo anche Matsuyama con otto birdie e un bogey. Il montepremi è di sette milioni di dollari, con prima moneta di 1.260.000 dollari.
PROLOGO – Il PGA Tour si trasferisce a Kuala Lumpur in Malesia per il CIMB Classic (29 ottobre-1 novembre), torneo organizzato in combinata con l’Asian Tour che avrà luogo sul tracciato del Kuala Lumpur G&CC.
Difende il titolo Ryan Moore in un buon field che comprende Patrick Reed, Jason Dufner, Keegan Bradley, Kevin Na, secondo nelle prime due gare stagionali, gli inglesi Paul Casey e Luke Donald, il giapponese Hideki Matsuyama, l’australiano Adam Scott, lo svedese Henrik Stenson, lo spagnolo Sergio Garcia, l’irlandese Padraig Harrington, il sudafricano Ernie Els, gli indiani Anirban Lahiri e S.S.P. Chowrasia e il malese Danny Chia. Il montepremi è di sette milioni di dollari, con prima moneta di 1.260.000 dollari.
I risultati

La Federazione sui Social

 Twitter

 Youtube

Tasa Torbica - saranno famosi