PGA Tour: tiene Pampling, in rimonta F. Molinari

Francesco Molinari
  05 Novembre 2016 In primo piano
Condividi su:

Francesco Molinari, 48° con 138 (70 68, -4) colpi, ha recuperato 18 posizioni nello  Shriners Hospitals for Children Open (PGA Tour) al TPC Summerlin (par 71) di Las Vegas in Nevada, dove ha mantenuto la leadership Rod Pampling (128 – 60 68, -14). L’australiano ha contenuto il ritorno di Brooks Koepka (129, -13), uno dei favoriti, ma Aaron Wise, terzo con “meno 12” dopo 14 buche, potrebbe superarlo alla ripresa del gioco, interrotto per l’oscurità. Wise è l’unico dei 19 giocatori non giunti in club house che può cambiare significativamente la classifica. Al quarto posto Chris Kirk con 131 (-11), al quinto Keegan Bradley, James Hahn e Pat Perez con 132 (-10).

Ha preso qualcosa lo spagnolo Jon Rahm, 12° con 134 (-8) insieme a Ryan Moore, e hanno lo stesso score di Molinari anche Bryson DeChambeau, in cerca della buona condizione che l’aveva sostenuto nella prima parte dello scorso anno all’esordio tra i pro, il sudafricano Ernie Els e lo spagnolo Gonzalo Fernandez Castaño. Al limite del taglio il canadese Graham DeLaet, 66° con 139 (-3), mentre lasceranno la compagnia il nordirlandese Graeme McDowell, 75° con 140 (-2), e il fijiano Vijay Singh, 99° con 142 (par), crollato con un 75 (+4)

Rod Pampling, 47enne di Redcliffe con due vittorie nel circuito, l’ultima nel 2006 e una lunga carriera da comprimario, ha rallentato il ritmo con un 68 (-3, con sei birdie e tre bogey), dopo aver eguagliato il record del campo con un 60 (-11) in apertura. Stesso 68 per Francesco Molinari (nella foto), più lineare con quattro birdie e un bogey, dopo un primo giro molto altalenante. Il montepremi è di 6.600.000 dollari.

 

I RISULTATI