PGA Tour: Pampling record, F. Molinari in altalena

Francesco Molinari
  04 Novembre 2016 In primo piano
Condividi su:

Francesco Molinari è andato in altalena e con un 70 (-1) è a metà classifica (66°) dopo il primo giro dello Shriners Hospitals for Children Open (PGA Tour) al TPC Summerlin (par 71) di Las Vegas in Nevada.

L’australiano Rod Pampling ha eguagliato con 60 (-11) colpi il record del percorso, stabilito nel 2014 da J.J. Henry, e conduce davanti a Brooks Koepka e a John Huh (62, -9). Seguono con 64 (-7) Billy Horschel e con 65  Luke List, l’australiano Matt Jones e lo spagnolo Jon Rahm, che ha lo stesso “meno 6” con due buche da giocare. Il giro è stato sospeso per oscurità e dovranno completarlo 26 giocatori che non potranno apportare sostanziali modifiche alla classifica, Rahm a parte.

A buon passo Keegan Bradley e il fijiano Vijay Singh, 16.i con 67 (-4) e Ryan Moore, 31° con 68 (-3). Molinari è preceduto dal canadese Graham DeLaet, 51° con 69 (-2), ed è affiancato dal sudafricano Ernie Els, dal nordirlandese Graeme McDowell e dallo spagnolo Gonzalo Fernandez Castaño.

Rod Pampling, 47enne di Redcliffe con due vittorie nel circuito, l’ultima nel 2006 e una lunga carriera da comprimario, ha realizzato con due eagle e sette birdie il miglior giro della sua vita golfistica (in precedenza era sceso fino a 63 colpi nel 2008). Francesco Molinari (nella foto di Antonori), piuttosto alterno, ha realizzato un eagle, quattro birdie, un bogey e due doppi bogey. Il montepremi è di 6.600.000 dollari.

 

I RISULTATI