PGA Tour: nel Canadian Open dominio di Rory McIlroy

McIlroy Rory GI
  10 Giugno 2019 In primo piano
Condividi su:

Rory McIlroy ha presentato alla sua maniera il biglietto da visita per l’US Open, il terzo major stagionale in programma al Pebble Beach Golf Links, di Pebble Beach in California, da giovedì 13 a domenica 16 giugno, con un montepremi record di 12,5 milioni di dollari e dove saranno in campo Francesco Molinari e Renato Paratore.

McIlroy, (nella foto), 30enne nordirlandese di Holywood, infatti, ha dominato nel RBC Canadian Open, disputato sul percorso dell’Hamilton Golf & Country Club (par 70), ad Hamilton, nell’Ontario in Canada, che ha concluso con 258 (67 66 64 61, -22) colpi e con uno spettacolare 61 (-9, un eagle, nove birdie, due bogey) lasciando a sette lunghezze Webb Simpson e l’irlandese Shane Lowry, secondi con 265 (-15).

Leader con Matt Kuchar (poi quarto ccn 267 (-13) insieme a Brandt Snedeker) e con Simpson, McIlroy ha messo le cose in chiaro con cinque birdie sulle prime sette buche con cui ha blindato suo successo, che ha festeggiato indossando la maglia dei Toronto Raptors, a un passo dal primo titolo NBA, e per il quale ha ricevuto un assegno di 1.368.000 dollari su un montepremi di 7.600.000 dollari. Nel suo palmarés quattro major, due WGC e, al netto di questi sei titoli, ve ne sono 10 sul PGA Tour, sette sull’European Tour e uno nel circuito australiano.

In sesta posizione con 268 (-12) Adam Hadwin, che non è riuscito a cancellare il tabù che vede i giocatori canadesi lontani dal gradino più alto del podio nell’Open nazionale dal 1954, mentre è mancato il duello tra Dustin Johnson, numero due mondiale e campione uscente, 20° con 273 (-7) insieme a Justin Thomas, e Brooks Koepka, numero uno, 50° con 278 (-2), probabilmente entrambi già con la testa al major.

I RISULTATI

 

La Federazione sui Social

 Twitter

 Youtube