PGA Tour: Gary Woodland al playoff, 40° F. Molinari

woodland-gary
  05 febbraio 2018 In primo piano
Condividi su:

Francesco Molinari si è classificato 40° con 279 (70 69 71 69, -5) colpi, guadagnando dieci posizioni nel giro finale del Waste Management Phoenix Open (PGA Tour), svoltosi sul percorso del TPC Scottsdale (par 71), a Scottsdale in Arizona. Ha vinto con 266 (67 68 67 64, -18) Gary Woodland (nella foto), che ha superato con un par alla prima buca di spareggio Chez Reavie (68 65 67 66) dopo averlo raggiunto con tre bidie a chiudere per il 64 (-7). E’ il quarto playoff di fila nella stagione, evento che non si verificava dal 2015.

Al terzo posto con 269 (-15) Ollie Schiederjans e Brendan Steele, al quinto con 270 (-14) Phil Mickelson, Matt Kuchar, Bryson DeChambeau e Chesson Adley. Hanno ceduto nettamente Rickie Fowler, leader dopo tre giri, e lo spagnolo Jon Rahm, secondo, scesi in 11ª posizione con 272 (-12). Poco dietro Justin Thomas, 17° con 273 (-11).

“Voglio che lei sappia che noi l’amiamo ancora” con queste toccanti parole e con gli occhi lucidi Gary Woodland, 34enne di Topeka (Kansas) al terzo titolo nel circuito, ha rivolto il suo pensiero a uno dei due gemelli che sua moglie ha perso durante la gravidanza lo scorso marzo. “Dopo un anno molto difficile, questa vittoria mi ripaga degli sforzi compiuti per tornare a gareggiare” ha aggiunto Woodland, che ha dedicato il successo alla sua consorte e all’altro gemello, Jaxson,  sopravvissuto a un parto prematuro di 10 settimane e ora in perfetta salute.

Francesco Molinari, partito dalla buca 10, è andato in altalena sulle prime nove con un doppio bogey, due birdie e un bogey. Nel rientro ha rimesso in piedi lo score con la sequenza birdie-eagle.birdie, poi un bogey ha fatto un parziale di 69 (-2). Al vincitore è andato un assegno di 1.242.000 dollari su un montepremi di 6.900.000 dollari.

 

I RISULTATI

La Federazione sui Social

 Twitter

 Youtube