Nel Womens British Open va al comando la sudafricana Ashleigh Buhai

Buhai Ashleigh
  01 Agosto 2019 In primo piano
Condividi su:

La sudafricana Ashleigh Buhai ha preso il comando con 65 (-7) colpi nel primo giro dell’AIG Women’s British Open che chiude la serie dei cinque major stagionali femminili sul prestigioso percorso del Woburn Golf Club (par 72), a Milton Keynes in Inghilterra.

La 30enne di Johannesburg (nella foto), tre titoli sul Ladies European Tour e due nel circuito di casa dove ha iniziato la carriera con il cognome di Simon per poi cambiarlo in Buhai dopo il matrimonio, ha infilato otto birdie e un bogey, che però hanno prodotto un solo colpo di vantaggio su Danielle Kang e sulla giapponese Hinano Shibuno (66, -6). Al terzo posto con 67 (-5) Megan Khang, la coreana Sung Hyun Park, scesa domenica scorsa dal trono mondiale (ora seconda), la thailandese Moriya Jutanugarn e l’inglese Charley Hall. All’ottavo con 68 (-4) l’altra coreana Jin Young Ko, 24enne di Seoul, tornata numero uno del Rolex Ranking la passata settimana con il successo nell’Evian Championship (quarto major) e che tende a un prestigioso record. Infatti punta a vincere il terzo torneo del Grande Slam in stagione (suo anche l’ANA Inspiration) impresa riuscita a sole quattro elette, tutte entrate nella Hall of Fame: Babe Didrikson Zaharias (1950), Mickey Wright (1961), Pat Bradley (1986) e la coreana Inbee Park (2013), campionessa olimpica. Stesso score della Ko anche per la thailandese Ariya Jutanugarn e per la coreana Jeongeun Lee6, altre due favorite della vigilia.

Ha tenuto l’inglese Georgia Hall, che difende il titolo, undicesima con 69 (-3) alla pari con la canadese Brooke M. Henderson, e ritardo recuperabile per Lexi Thompson e per l’australiana Minjee Lee, 32.e con 71 (-1). Situazione molto difficile per la cinese Shanshan Feng, per la citata Inbee Park e per l’australiana Karrie Webb, 97.e con 75 (+3).

Il “Super Grand Slam” – Karrie Webb, un mostro sacro del golf femminile (41 titoli nel LPGA Tour con sette major e unica ad aver messo alle corde Annika Sorenstam nel periodo di maggior fulgore di quest’ultima) è la detentrice del “Super Grand Slam”. E’ infatti l’unica golfista, uomini compresi, ad aver vinto cinque major differenti (non gli attuali), quando però se ne giocavano solo quattro. Infatti conquistò il Du Maurier Classic, il Nabisco Championship, l’US Womens Open, il McDonald LPGA e il British Open allorché quest’ultimo torneo prese il posto del Du Maurier Classic. Dal 2013 i major femminili sono divenuti cinque con l’aggiunta dell’Evian Championship e la Webb sfiorò il sesto nel 2014 quando giunse seconda a Evian-les-Bains. Ora è possibile vincere cinque major per le proettes, ma l’impresa della Webb rimarrà comunque unica.

I RISULTATI

La Federazione sui Social

 Twitter

 Youtube