Eurotour: sestetto azzurro allo Scandinavian Invitation in Svezia

Andrea Pavan
  21 Agosto 2019 In primo piano
Condividi su:

European Tour in Svezia per lo Scandinavian Invitation  dove saranno in gara sei azzurri: Andrea Pavan, Edoardo Molinari, Nino Bertasio, Lorenzo Gagli, Filippo Bergamaschi e Renato Paratore, vincitore dell’evento quanto si chiamava Nordea Masters (2017). Si gioca sul percorso dell’Hills Golf & Sports Club, a Gothenburg in Svezia, dove i fans di casa saranno tutti per Henrik Stenson, Alex Noren e per David Lingmerth, che svolge a sua attività sul PGA Tour e rientrato nell’occasione. Nel field anche gli inglesi Matthew Fitzpatrick, Chris Wood e Paul Waring, 34enne di Birkenhead che difenderà l’unico titolo conquistato, probabilmente con scarse possibilità di riuscirci, lo spagnolo Adrian Otaegui, i sudafricani Brandon Stone, Erik Van Rooyen e Christiaan Bezuidenhout, il coreano Jeonghun Wang e il cinese Ashun Wu.

Nutre giuste ambizioni Andrea Pavan (nella foto), in ottima forma con un successo, un quarto posto e il terzo nel Czech Masters di domenica scorsa nelle ultime sei apparizioni. Non è da meno Edoardo Molinari, tre top ten in sei gare e a premio da dieci consecutive, che potrebbe avere un alleato in più nel campo. “Quello dell’Hills Golf & Sports Club – ha detto – è un percorso che mi piace molto. Darò il massimo”. Quanto a Paratore, un po’ altalenante, ma con un ottavo posto in stagione (British Masters), troverà sicuramente le motivazioni che di solito animano un past winner. Per Bertasio, Gagli e Bergamaschi la necessità un rendimento più continuo. Il montepremi è di 1.500.000 euro.

Il torneo su GOLFTV – Lo Scandinavian Invitation viene teletrasmesso in diretta e in esclusiva su GOLFTV, piattaforma streaming di Discovery (info www.golf.tv/it) con collegamenti ai seguenti orari: giovedì 22 agosto e venerdì 23, dalle ore 11 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 18; sabato 24 e domenica 25, della ore 13 alle ore 17,30. Commento di Maurizio Trezzi, Alessandro Bellicini e di Matteo Delpodio.

La Federazione sui Social

 Twitter

 Youtube