Eurotour: KLM Open con cinque azzurri, Ashun Wu difende il titolo

Wu Ashun 1 GI
  11 Settembre 2019 In primo piano
Condividi su:

Ashun Wu, 34enne cinese di Xiamen Fujian, difende il titolo, l’ultimo dei tre conquistati in carriera sull’European Tour, nel KLM Open (12-15 settembre), uno dei tornei più longevi del circuito che festeggia la 100ª edizione sul tracciato del The International ad Amsterdam in Olanda. In campo il quintetto italiano composto da Edoardo Molinari, Lorenzo Gagli, Nino Bertasio, Matteo Manassero e da Filippo Bergamaschi in un contesto dove calamitano l’attenzione due Masters Champions, lo spagnolo Sergio Garcia (2017) e lo statunitense Patrick Reed (2018), e un ex leader mondiale, il tedesco Martin Kaymer.

Motivati, naturalmente, i giocatori di casa, con Joost Luiten e Wil Besseling che saranno gli elementi di punta, in un field che comprende anche gli inglesi Lee Westwood e Matt Wallace, i belgi Thomas Pieters e Thomas Detry, il finlandese Mikko Korhonen, lo svedese Sebastian Soderberg, il sudafricano Brandon Stone, l’argentino Andres Romero e altri due orientali, l’indiano S.S.P. Chawrasia e il coreano Jeunghun Wang. Per dare ancor più tono allo spettacolo ci saranno anche le giocate dell’irlandese Padraig Harrington, dello svedese Robert Karlsson e dello spagnolo José Maria Olazabal, magari non più vincenti, ma con tanta classe.

Per Ashun Wu (nella foto) la possibilità di imitare lo statunitense Bob Byman, ultimo a imporsi nel torneo in due anni consecutivi (1977-78), mentre cercano una maggior continuità Edoardo Molinari, Lorenzo Gagli e Nino Bertasio, che peraltro in stagione sono comunque anche arrivati tra i top ten, l’ultimo Gagli secondo nell’European Masters. Il montepremi è di 2.000.000 di euro con prima moneta di 333.330 euro.

Il torneo su GOLFTV – Il KLM Open viene teletrasmesso in diretta e in esclusiva su GOLFTV, piattaforma streaming di Discovery (info www.golf.tv/it) con collegamenti ai seguenti orari: giovedì 12 settembre e venerdì 13, dalle ore 11,30 alle ore 13,30 e dalle ore 15,30 alle ore 18,30; sabato 14 e domenica 15, dalle ore 13 alle ore 17,30. Commento di Alessandro Bellicini, Nicola Pomponi e di Federico Colombo.

La Federazione sui Social

 Twitter

 Youtube