Eurotour: Italia (Manassero-Paratore) quarta nel GofSixes

paratore-e-manassero
  07 Maggio 2017 In primo piano
Condividi su:

L’Italia (Matteo Manassero-Renato Paratore) ha ottenuto un bel quarto posto nel GolfSixes, un torneo dell’European Tour della durata di due giorni e dalla formula di gioco innovativa, dove si sono privilegiati lo spettacolo, con incontri match play veloci su sei buche, e il contatto pubblico-protagonisti. La gara è stata vinta dalla Danimarca (Thorbjorn Olesen/Lucas Bjerregaard), che ha sconfitto in finale per 3-1 l’Australia (Sam Brazel/Scott Hend). Al birdie iniziale australiano i vincitori hanno risposto imponendosi nelle ultime tre buche. Nella finale per la terza posizione l’Italia, dopo la parità nelle sei buche regolamentari, ha ceduto alla Scozia alla seconda di spareggio. Avanti Manassero-Paratore con birdie alla buca 2, replica con stessa moneta degli scozzesi(Richie Ramsay/Marc Warren) alla 5ª, poi l’epilogo quando nel playoff (nearest to the pin) Warren ha posto la palla in bandiera superando per pochi centimetri quella tirata da Manassero. Resta in ogni caso la tonica prova di entrambi gli azzurri apparsi in ottima condizione.

L’Italia aveva avuto accesso ai quarti di finale con il secondo posto nel girone eliminatorio, preceduta dalla Francia, dopo aver pareggiato con il Sudafrica (0-0) e gli stessi transalpini (2-2) e aver battuto in extremis la Svezia (1-0). Nei quarti ha sconfitto l’Inghilterra (Chris Wood, Andy Sullivan) per 2-1. Vantaggio azzurro con birdie alla 2ª buca, immediato pareggio britannico con un eagle alla 3ª e eagle vincente italiano alla sesta. Gli altri risultati: Danimarca-Francia 2-1, Australia-Thailandia 3-2 e Scozia-Portogallo 3-0.

In semifinale Manassero e Paratore hanno affrontato i danesi, che si sono portati avanti con un birdie alla 4ª buca bissato per andare in finale alla 6ª dopo che l’Italia aveva impattato alla 5ª anch’essa con un birdie.  Nell’altra semifinale l’Australia ha avuto ragione della Scozia per 2-1 con un birdie in chiusura.

Al torneo hanno preso parte 16 squadre in rappresentanza di altrettante nazioni, divise in quattro raggruppamenti di quattro compagini che nella prima giornata si sono affrontate con girone all’italiana, ossia ognuna ha incontrato le altre tre con formula greensome (tee shot di entrambi i giocatori che poi sceglievano la pallina posizionata meglio, completando la buca con un colpo ciascuno). A determinare il punteggio le buche vinte (1 punto per ciascuna), con lo stesso criterio dei gol segnati in una partita di calcio.

La Federazione sui Social

 Twitter

 Youtube