Challenge Tour: José-Filipe Lima vince dopo tre anni, 11° Maccario

Maccario Federico
  04 Agosto 2019 In primo piano
Condividi su:

Nel Vierumäki Finnish Challenge in Finlandia Laporta a metà classifica (30°), Scalise in bassa

Federico Maccario ha ottenuto un lusinghiero undicesimo posto con 278 (69 71 68 70, -10) colpi nel Vierumäki Finnish Challenge (Challenge Tour), disputato sul percorso del Vierumäki Resort (par 72), nella città finlandese da cui il circolo prende nome, e vinto con 274 (68 70 70 66, -14) dal portoghese José-Filipe Lima.

Ha recuperato venti posizioni nel turno conclusivo Francesco Laporta, 30° con 283 (74 68 72 69, -5), mentre è retrocesso Lorenzo Scalise, 53° con 287 (72 69 70 76, -1).

José-Filipe Lima, 38enne nato a Versailles in Francia e che, usufruendo di doppia nazionalità, ha preferito successivamente quella portoghese, ha rimontato con un 66 (-6, sei birdie) dall’undicesimo posto, poi, leader con “-14”, ha atteso per oltre un’ora in club house. Avrebbero potuto portarlo al playoff, approfittando del par 5 finale, il sudafricano Bryce Easton, che però ha segnato un par ed è rimasto al secondo posto con 275 (-13), e lo scozzese Calum Hill, che invece con un bogey è sceso al terzo con 276 (-12), affiancando il francese Joel Stalter e il finlandese Roope Kakko. Ha ceduto nettamente lo svedese Rikard Karlberg, in vetta nei giri centrali e terminato sesto con 277 (-11), messo fuori gioco da un 74 (+2).

Lima ha ottenuto il quarto titolo nel Challenge Tour, tre anni dopo il terzo (nel palmarés anche un successo sull’European Tour datato 2004), ed è stato gratificato con 32.000 euro su un montepremi di 200.000 euro.

Federico Maccario (nella foto) è rimasto sull’undicesima piazza, acquisita nel terzo turno, con un 70 (-2) dovuto a un eagle, due birdie e a due bogey. Francesco Laporta ha realizzato un parziale di 69 (-3) con quattro birdie e un bogey e Lorenzo Scalise ha segnato un 76 (+4) con due birdie e sei bogey. Sono usciti al taglio, caduto a 142 (-2), Filippo Bergamaschi, 74° con 144 (75 69, par), ed Edoardo Raffaele Lipparelli, 84° con 145 (72 73, +1).

I RISULTATI

 

La Federazione sui Social

 Twitter

 Youtube