Challenge: al Gran Final Gagli si gioca tutto nell’ultimo giro

Lorenzo Gagli
  03 novembre 2017 In primo piano
Condividi su:

Lorenzo Gagli è salito dal 24° al 19° posto con 212 (70 72 70, -4) colpi nel terzo giro del NBO Golf Classic Grand Final, ultima gara del Challenge Tour al termine della quale saranno assegnate ai primi 15 classificati della Race To Oman (money list) altrettante ‘carte’ per l’European Tour 2018. Il toscano si giocherà tutte le sue chance di risalire sul massimo circuito continentale nell’ultimo giro in cui dovrà almeno agganciarsi alla quinta posizione, che gli consentirebbe il passaggio con una serie di combinazioni favorevoli, perché dipenderebbe anche da quanto faranno gli altri, ma sarebbe invece al sicuro con il terzo.

Lotta serrata al vertice dove si è portato il francese Clément Sordet (203 – 68 67 68, -13), che deve mantenersi tra i top 15 (attualmente 11° nell’ ordine di merito), e con i quattro che lo seguono tesi a cercare la promozione, essendo fuori: il finlandese Oliver Lindell (41° OM), secondo con 204 (-12), l’argentino Estanislao Goya (23° OM), terzo con 205 (-11), il transalpino Thomas Linard (43° OM) e lo spagnolo Scott Fernandez (22° OM), quarti con 206 (-10). Il sesto posto, che occupano con 207 (-9), permetterebbe invece allo svedese Marcus Kinhult (10° OM) e al sudafricano Erik Van Rooyen (5° OM) di rimanere tra i 15.

Naviga sempre in retrovia il finlandese Tapio Pulkkanen, 42° con 223 (+7), leader della Race To Oman, ma ha molte probabilità di divenire il “re” del Challenge Tour 2017 perché dei sei giocatori che possono sorpassarlo, ma solo con un successo, l’unico che può ancora farlo è Van Rooyen, a quattro colpi dalla vetta, mentre sembrano troppi i sette che l’inglese Aaron Rai, nono con 210 (-6), dovrebbe recuperare a Sordet. Sono out, nella corsa su Pulkkanen, il francese Julien Guerrier e l’inglese Ryan Evans, 19,i come Gagli, il gallese Oliver Farr, 26° con 215 (-1), e lo statunitense Chase Koepka, 32° con 218 (+2). Tutti, comunque, hanno già la ‘carta’ in tasca.

Clément Sordet, 24enne di Saint Martin d’Heres con tre titoli sul circuito, è andato in vetta con cinque birdie e un bogey per il 68 (-4). Da ricordare la “hole in one” che ha realizzato nel secondo giro quando ha centrato direttamente da tee la buca 8, par 3 di 168 metri.

Lorenzo Gagli (nella foto) ha girato in 70 (-2) con tre birdie e un bogey. Il montepremi è di 420.000 euro con le prime due monete (E 71.600 ed euro 47.000) che hanno dato chances di arrivare alla ‘carta’ anche all’ultimo dei 45 concorrenti (i primi della Race To Oman) ammessi all’evento, rimasti ora in 44 per il ritiro dello svedese Mikael Lundberg.

La Federazione sui Social

 Twitter

 Youtube

Tasa Torbica - saranno famosi