75° Open d’Italia: si accendono le luci sul grande spettacolo del golf

Conferenza stampa 1
  16 maggio 2018 In primo piano
Condividi su:

Dal 31 maggio al 3 giugno sul percorso del Gardagolf Country Club di Soiano del Lago (BS)

andrà in scena il secondo torneo stagionale delle Rolex Series dell’European Tour 

Biglietti in vendita sui circuiti Ticketone e Vivaticket.

Ingresso gratuito per tesserati FIG e per tutti gli under 16

Lo spettacolo del grande golf fa tappa in Italia. Dopo la presentazione ufficiale del 75° Open d’Italia, ospitata nella sala conferenze al 39° piano di Palazzo Lombardia, cresce sempre di più l’attesa per il secondo evento stagionale delle Rolex Series dell’European Tour che verrà disputato sul percorso del Gardagolf Country Club di Soiano del Lago (BS) dal 31 maggio al 3 giugno, preceduto mercoledì 30 maggio dalla Rolex Pro Am. Alla conferenza stampa, moderata dalla giornalista di Sky Federica Lodi, sono intervenuti: Attilio Fontana, Presidente Regione Lombardia; Martina Cambiaghi, Assessore allo Sport e Giovani Regione Lombardia; Franco Chimenti, Vice presidente Vicario CONI e Presidente Federazione Italiana Golf; Gian Paolo Montali, Direttore Generale Progetto Ryder Cup 2022; Alessandro Rogato, Presidente Comitato Organizzatore Open d’Italia e Direttore Tecnico Squadre Nazionali FIG; Luigi De Siervo, Amministratore Delegato Infront Italy.

L’Open d’Italia, evento principale del Progetto Ryder Cup 2022 della Federazione Italiana Golf, tornerà per la quarta volta consecutiva in Lombardia dopo le tre edizioni al Golf Club Milano, dove l’anno scorso è stato registrato il nuovo record di spettatori con 73.000 presenze in quattro giorni di gara. Per il Gardagolf Country Club sarà la terza edizione dopo quelle del 1997 e nel 2003. Il torneo, che quest’anno per la prima volta è stato inserito in calendario dopo il prestigioso BMW PGA Championship di Wentworth, farà nuovamente parte delle otto gare delle Rolex Series, gli eventi di assoluto livello mondiale nel calendario dell’European Tour. Per il secondo anno consecutivo la competizione metterà in palio sette milioni di dollari, montepremi che manterrà fino al 2027.

Nell’ambito del Progetto Ryder Cup 2022 e in collaborazione con Infront Sports & Media, Official Advisor della FIG, lo spettacolo, dentro e fuori dal campo, si preannuncia dunque davvero entusiasmante per la 75esima edizione della massima rassegna golfistica italiana.

LE DICHIARAZIONI

Attilio Fontana “Ospitare per la seconda volta consecutiva l’Open d’Italia è per me un grande onore. Dopo il grande successo riportato lo scorso anno sui green di Monza, sono certo che la straordinaria bellezza del Lago di Garda e il Country Club di Soiano sapranno affascinare non solo i partecipanti ma anche il pubblico che assisterà alla gara. Dal Belvedere di Palazzo Lombardia non è difficile ammirare la bellezza del paesaggio della nostra regione: in questi anni di governo intendiamo incrementare la nostra attrattività turistica con eventi come questo per avvicinare e conquistare una fascia di pubblico sempre più estesa e sempre più internazionale” ha proseguito il Presidente”. “Da appassionato di questo sport e da giocatore – ha concluso il presidente – non posso che esprimere il mio particolare apprezzamento alla Federazione Italiana Golf e al Comitato Organizzatore dell’Open d’Italia per aver scelto anche quest’anno la nostra Lombardia come sede di questo importantissimo evento mondiale”

Martina Cambiaghi: “Il ritorno sul territorio è tangibile grazie al turismo del golf: è un settore in salute e in questo momento la Lombardia è un punto di riferimento del golf italiano che registra flussi turistici importanti con oltre 25 mila le presenze annue di giocatori di cui l’80% stranieri. Il golf è un gioco straordinario e sbaglia chi lo considera, quasi in maniera snobistica, uno sport per pochi, ma soprattutto rappresenta uno degli strumenti più utili per valorizzare un territorio altrimenti destinato ad essere urbanizzato.

Faccio un “in bocca al lupo” agli organizzatori e soprattutto ai giocatori e non ho dubbi che la edizione 2018 sarà un grande successo”.

Franco Chimenti: “Il Progetto Ryder Cup 2022 prosegue a pieno ritmo con il secondo Open d’Italia da 7 milioni di dollari. Quest’anno abbiamo voluto metterci in gioco con una location nuova, pur restando per il quarto anno consecutivo in Lombardia che si conferma il cuore pulsante del golf italiano. E’ un piacere poter ringraziare di persona e a nome di tutto il Consiglio Federale il Presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana per aver rinnovato il supporto all’Open d’Italia, come avvenuto negli scorsi anni. Il golf italiano vive un momento di grande sviluppo e la prospettiva della Ryder Cup 2022 a Roma è il motore che darà impulso a una crescita di indotto per l’Italia. L’interesse degli sponsor nei nostri confronti è aumentato sensibilmente. Lo dimostrano i partner che, grazie al supporto di Infront, hanno scelto di affiancarci. Per alcuni si tratta di legami già consolidati da tempo, per altri potrebbe trattarsi dell’inizio di un lungo cammino e ci tengo a dar loro il nostro benvenuto”.

Gian Paolo Montali: “L’introduzione del biglietto a pagamento, consuetudine di ogni grande evento sportivo, farà da spartiacque per le future edizioni dell’Open d’Italia. Grazie alla collaborazione del nostro advisor Infront, siamo riusciti ad estendere l’ingresso gratuito ai tesserati FIG e agli under 16 e a garantire dei prezzi dei biglietti molto accessibili. Vogliamo rafforzare il messaggio del golf come sport per tutti e in quest’ottica siamo di fronte a una svolta importante grazie all’accordo con la Rai per la messa in onda degli spot dell’Open d’Italia sulle reti generaliste in avvicinamento al torneo, la sintesi giornaliera sui Rai Sport dei quattro giorni di gara e gli highlights di tutte le tappe del circuito Italian Pro Tour Banca Generali Private. Con Sky, che dedica sempre una programmazione di alto livello al golf, e l’ingresso della Rai, motivo di orgoglio per la FIG, possiamo garantire al golf una grande visibilità in Italia, procedendo così nella direzione che ci siamo prefissati per la realizzazione del Progetto Ryder Cup 2022”.

Alessandro Rogato: “Dal punto di vista tecnico, il field è di primo livello con 6 vincitori di major e 23 giocatori fra i top 100. Voglio citare Ian Poulter, perché è un giocatore che sa trasmettere grandi emozioni. Il tifo ovviamente sarà per i nostri azzurri con Francesco Molinari che proverà a diventare il primo italiani a vincere tre Open d’Italia, ma tutti i nostri giocatori hanno le qualità per un torneo da protagonisti. L’Open d’Italia sarà un evento con un ricco programma di attività di intrattenimento. Dal Family Open, dove i bambini giocheranno in sicurezza, all’Area Prova il Golf con i maestri della PGAI che offriranno gratuitamente lezioni individuali, tutto è stato pensato per vivere delle giornate all’insegna del divertimento. Ci sarà poi la zona GolfSuperAbili dedicata a tutte le persone con disabilità che vogliono scoprire il golf con il nostro staff tecnico federale. Il Villaggio Commerciale ogni giorno ospiterà appuntamenti speciali e la sera ci sarà la l’intrattenimento musicale con DJ SET a cura di RDS e concerti di grandi artisti”.

Luigi De Siervo: “La 75esima edizione dell’Open d’Italia rappresenta per Infront, Official Advisor della Federazione, l’archetipo nell’organizzazione di eventi sportivi in Italia – ha dichiarato Luigi De Siervo, Amministratore Delegato di Infront Italy – Alla luce dell’esperienza di successo della scorsa edizione, dove siamo entrati solo 90 giorni prima, questa volta siamo riusciti a dare un’impronta più decisa e a registrare, nei mesi di lavoro dedicati a quest’importante evento internazionale, un incremento del 25% degli sponsor, con l’ingresso di nuove e importanti categorie merceologiche, come telecomunicazioni con Wind, trasporti con Trenitalia, arredamento con Natuzzi e di tante altre aziende che credono sempre più nel progetto di diffusione del golf”.

“Il nostro supporto alla manifestazione – ha continuato De Siervo – va però ben oltre la parte puramente commerciale e incide su tutta la parte di comunicazione e organizzazione dell’intrattenimento e degli eventi a contorno della manifestazione sportiva: dall’organizzazione di concerti, agli incontri con Talent e VIP, alla costruzione di visibilità della manifestazione in contenitori di lifestyle e costume. In quest’ottica è molto importante l’accordo che abbiamo concluso con Rai, che per la prima volta ha deciso di dare visibilità all’Open d’Italia e al golf in generale, trasmettendo sui propri canali sportivi un’ora al giorno di sintesi dell’intera manifestazione. Un segnale questo, che va ben oltre il dato tecnico: è chiaro ci sia un’attenzione sempre crescente al movimento golfistico e che Infront e la Federazione, stiano lavorando per dare visibilità al golf in nuovi ambienti, attraendo sempre più appassionati e facendo conoscere i valori di questo sport”.

I Partner – Il 75° Open d’Italia, che ha il patrocinio del CONI, grazie alla collaborazione di Infront, Official Advisor della FIG, ha l’apporto di un pool di qualificati partner: Regione Lombardia, European Tour/Race to Dubai, Main Sponsor: Rolex, BMW. Official Sponsor: Cashback World, Emirates, Fideuram, Hilton. Media Partner: Corriere dello Sport, Tuttosport, Il Giornale, RDS. Sponsor istituzionali: Istituto per il Credito Sportivo. Official Supplier: Deloitte, Frecciarossa, Kappa, Leaseplan, Natuzzi, San Benedetto, WindTre. Technical Supplier: Citra Vini, Follador, Gielle estintori, GSS, Segafredo, Technogym, Titleist. Charity Partner: Fondazione Tommasino Bacciotti e Banco Alimentare. Title Sponsor Pro Am: Rolex.

 

UN FIELD DI GRANDE QUALITÀ

Il 75° Open d’Italia, uno dei tornei più longevi nel calendario dell’European Tour, presenterà un field di assoluta valenza tecnica. Saranno sul tee di partenza cinque vincitori di major: Martin Kaymer, Graeme McDowell, Padraig Harrington, Danny Willett, Trevor Immelman e 22 giocatori tra i primi 100 del world ranking, con l’inglese Tommy Fleetwood numero 12 e altri 9 tra i primi 50, compreso Francesco Molinari (32°). Significativa anche la presenza di 22 top players che hanno disputato la Ryder Cup (otto in campo nell’ultima edizione del 2016) fra i quali Thomas Bjorn, che sarà il capitano continentale nella prossima sfida con gli statunitensi (Francia, 28-30 settembre). Ben 86 i concorrenti con almeno un titolo sul circuito. Sei i past winner, con lo stesso Francesco Molinari, Ian Poulter e Gonzalo Fernandez Castaño, autori di una doppietta.

I protagonisti più attesi – Al Gardagolf Country Club difenderà il titolo l’inglese Tyrrell Hatton, numero 21 mondiale, che in un contesto ricco di tanti campioni avrà un compito piuttosto arduo. Insieme al motivato terzetto che proverà a firmare il tris nell’albo d’oro, ricordiamo due elementi già citati, il tedesco Martin Kaymer, secondo nel 2015, e il nordirlandese Graeme McDowell, che ha avuto una spinta decisiva per la sua carriera dal successo a Tolcinasco (2004), quindi gli inglesi Andy Sullivan, Chris Wood, Matthew Fitzpatrick e Danny Willett, superato sul filo di lana da Francesco Molinari nel 2016, lo spagnolo Rafa Cabrera Bello, il belga Thomas Pieters, il francese Alexander Levy, gli svedesi Alexander Noren e Robert Karlsson, l’austriaco Bernd Wiesberger e l’argentino Andres Romero, a segno sul PGA Tour. Molto agguerrita la rappresentanza orientale, in particolare con i thailandesi Kiradech Aphibarnrat e Thongchai Jaidee, i coreani Jeunghun Wang e Soomin Lee, il cinese Haotong Li e con l’indiano S.S.P. Chawrasia. A dare un ulteriore contributo allo spettacolo, le giocate di classe dell’irlandese Padraig Harrington, dell’inglese Lee Westwood, dello stesso Bjorn e dell’iberico Miguel Angel Jimenez, un beniamino del pubblico italiano.

Gli azzurri – In casa Italia possono puntare in alto i giocatori con ‘carta’ per l’European Tour, che riceveranno il supporto del pubblico di casa. Francesco Molinari, lo scorso anno sesto, sarà tra i favoriti. Per lui il grande stimolo di provare a diventare il primo italiano a fare tripletta nell’Open nazionale. Sarà un torneo molto particolare per Matteo Manassero e per Nino Bertasio, cresciuti golfisticamente sul percorso di gara e che potranno sfruttarne la perfetta conoscenza. Edoardo Molinari e Renato Paratore, un titolo ciascuno lo scorso anno, hanno tecnica e fantasia per pensare in grande, mentre Andrea Pavan e Lorenzo Gagli, rientrati quest’anno sulla grande ribalta internazionale, sono in ottime condizioni di forma. Gagli ha aperto la stagione con un successo nel Barclays Kenya Open, in una estemporanea presenza sul Challenge Tour, mentre Pavan è stato fra i più continui e ha brillato anche nel recente Rocco Forte Sicilian Open.

Rolex Pro Am – Mercoledì 30 maggio, alla vigilia dell’Open d’Italia, il Gardagolf Country Club ospiterà la Rolex Pro Am.

Si giocherà sulla distanza di 18 buche con squadre di quattro giocatori (un professionista e tre dilettanti). Un’occasione interessante per saggiare lo stato di forma dei campioni, che potranno prendere maggiore confidenza con il percorso della gara.

The 2nd Junior Road to The 2022 Ryder Cup – Coinvolgere sempre di più i ragazzi, agevolare il loro percorso di crescita a livello agonistico e ricreare l’atmosfera della Ryder Cup in avvicinamento alla sfida Europa-Usa in programma fra quattro anni a Roma, presso il Marco Simone Golf & Country Club. Con questi obiettivi, in sintonia con il Board della Ryder Cup Europe, mercoledì 30 maggio andrà in scena “The 2nd Junior Road to The 2022 Ryder Cup”, la seconda edizione della sfida fra il Team Lombardia e il Team Italia. Le due selezioni che scenderanno in campo sul terzo percorso del Gardagolf Country Club saranno formate da 12 atleti, suddivisi in 5 Under 12 (4 maschi 1 femmina), 5 Under 14 (3 maschi 2 femmine) selezionati in base ai ranking nazionali e 2 wild card. Si giocherà con il format del confronto Europa-Usa e il team vincitore avrà l’onore di alzare al cielo il trofeo originale della Ryder Cup. Tutti i partecipanti saranno premiati da grandi campioni di fama internazionale. 

Il percorso di gioco – Inaugurato nel 1986, il Gardagolf Country Club è stato progettato dallo studio di architetti britannici Cotton, Penninck Steel & Partners. Le 27 buche dei tre percorsi si estendono su un’area di 110 ettari compresa tra la Rocca di Manerba, il Castello di Soiano e le colline della Valtenesi con una vista panoramica di straordinaria bellezza sul Lago di Garda. Il Championship Course sarà una versione rivisitata dei percorsi Rosso e Bianco del Gardagolf, in cui la successione delle buche è stata modificata per poter garantire uno scenografico Villaggio Ospitalità affacciato sulla buca 18 (normalmente la buca 8, la più difficile da affrontare).

Formula di gara Il torneo vedrà in azione 156 concorrenti. Si giocherà sulla distanza di 72 buche, 18 al giorno. Dopo i primi due round il taglio lascerà in gara i primi 65 classificati e gli eventuali pari merito al 65° posto. Nell’ambito del Progetto Ryder Cup 2022, il 75° Open d’Italia metterà in palio 7.000.000 di dollari, montepremi che conserverà fino al 2027. Al vincitore andranno 1.166.660 dollari. Ci sarà una doppia copertura televisiva del torneo: diretta su Sky Sport e un’ora di sintesi su Rai Sport.

 

LE ATTIVITÀ FUORI DAL CAMPO

Sport, intrattenimento, musica e tanto divertimento, il 75° Open d’Italia offrirà un ricco programma di attività parallelamente allo svolgimento del torneo.

Family Open – Sarà più che mai un Open per le famiglie, con la realizzazione di una grande area attrezzata dove i genitori potranno lasciare in tutta tranquillità i bambini a partire dai 3 anni, affidati a babysitter competenti e ad animatori qualificati. Il Family Open sarà caratterizzato dai laboratori creativi, aree Adventure, area Golf e area Calcio. Una full immersion sportiva all’aria aperta e all’insegna del divertimento. 

Prove di golf gratuite – Nell’ottica di una maggiore diffusione del golf, obiettivo centrale del Progetto Ryder Cup 2022, la festa dell’Open coinvolgerà anche i non golfisti. Ai Professionisti di PGA Italiana il compito di trasformare la curiosità in una prova di gioco attraverso lezioni gratuite.

GolfSuperAbili – Dal 31 maggio al 3 giugno al Gardagolf le persone con disabilità potranno provare a giocare a golf nell’area GOLFSUPERABILI con il supporto dello staff del Settore Paralimpico della FIG e di tecnici di golf qualificati. Sarà un’opportunità unica per chi vuole “mettersi in gioco” in una nuova sfida o, più semplicemente, per chi cerca uno sport che sappia adattarsi alle proprie esigenze. Si potrà prendere confidenza, in assoluta sicurezza, con una disciplina inclusiva e aggregante attraverso lezioni e giochi personalizzati.

Villaggio Commerciale, DJ Set e concerti live- Un grande villaggio commerciale dove tanti espositori approfitteranno per farsi conoscere, un’ampia area food gourmet. Il Villaggio Commerciale del 75° Open d’Italia sarà un punto d’incontro accogliente e coinvolgente. Ogni giorno saranno in programma tanti appuntamenti speciali con spettacoli trick shots. Poco prima della chiusura dei singoli round di gara, il Villaggio Commerciale si animerà con il DJ set a cura di RDS e ogni sera, dal giovedì al sabato, grandi artisti si esibiranno dal vivo con concerti sul palco.

Charity Partner – Come consuetudine delle passate edizioni, I’Open d’Italia si legherà a dei progetti benefici. I charity partner per il 2018 saranno la Fondazione Tommasino Bacciotti e Banco Alimentare. La Fondazione Tommasino Bacciotti è da più di 17 anni al fianco dell’Ospedale Meyer di Firenze con Progetti di Ricerca medico-scientifica e con il Progetto Accoglienza Famiglie che offre sostegno durante il periodo di degenza dei bambini all’Ospedale Meyer.

Banco Alimentare dal 1989 recupera in Italia alimenti ancora integri e non scaduti che sarebbero però destinati alla distruzione, perché non più commercializzabili. Salvati dallo spreco, riacquistano valore e diventano risorsa per chi ha troppo poco attraverso 21 Organizzazioni Banco Alimentare dislocate su tutto il territorio nazionale, coordinate dalla Fondazione Banco Alimentare Onlus.

Road to Rome 2022: il 27 maggio a Desenzano del Garda “Golf in Piazza” – La settimana di grande golf dell’Open d’Italia sarà anticipata domenica 27 maggio dall’evento Golf in Piazza, che si svolgerà a Desenzano del Garda. Sarà la prima delle 5 nuove manifestazioni che caratterizzeranno il secondo anno della Road to Rome 2022, il cammino del golf italiano verso la prestigiosa sfida Europa-Usa. A Desenzano del Garda, il 27 maggio dalle ore 10 alle 19, Piazza Malvezzi e Lungolago Cesare Battisti si trasformeranno in una grande zona di prova del golf pensata per famiglie, bambini, studenti delle scuole primarie e secondarie e persone con disabilità. Attraverso giochi divertenti e coinvolgenti e con l’animazione e la musica di RDS, si potrà prendere confidenza con ferri e palline e ricevere informazioni dallo staff della FIG su tutte le modalità per iniziare a giocare. L’evento, organizzato dalla Federazione Italiana Golf e patrocinato dal Comune di Desenzano del Garda, darà così nuovo impulso al percorso di crescita del golf avviato l’anno scorso con 5 manifestazioni dal forte impatto simbolico e promozionale per valorizzare il nostro territorio dal punto di vista turistico.

BIGLIETTI E INGRESSO GRATUITO PER TESSERATI FIG E UNDER 16: LE MODALITÀ

Biglietti: dove acquistarli – I biglietti per il 75° Open d’Italia si possono acquistare attraverso i circuiti TicketOne (www.ticketone.it) e Vivaticket (www.vivaticket.it) sia nei punti vendita, sia on line. Il costo è di 10 euro (più prev.) per le prime due giornate (giovedì 31 maggio, venerdì 1 giugno) e di 15 euro (più prev.) per le due conclusive (sabato 2, domenica 3 giugno). L’abbonamento per assistere a tutto il torneo costa 30 euro. La vendita continuerà anche nel ticket point del Gardagolf durante i giorni di gara.

Ingresso gratuito per tesserati FIG e under 16: le modalità – L’ingresso al 75° Open d’Italia sarà gratuito per i tesserati della Federazione Italiana Golf e per tutti gli under 16. Da giovedì 31 maggio a domenica 3 giugno i possessori di tessera federale regolarmente valida per l’anno in corso e tutti gli under 16 riceveranno un biglietto omaggio giornaliero per assistere al torneo. Gli omaggi potranno essere ritirati quotidianamente (non è possibile il ritiro per le giornate successive) nei seguenti punti: Biglietterie dei parcheggi A1 (Via Rosario 22, Polpenazze del Garda) e A2 (Via Monstagol, Soiano del Lago), Portale d’ingresso 75° Open d’Italia – Stand Tesserati FIG e Under 16. Le biglietterie presso il portale di ingresso del 75° Open d’Italia apriranno dalle ore 7.00 da giovedì 31 maggio a domenica 3 giugno. Per il ritiro degli omaggi è obbligatorio presentare la tessera FIG valida per l’anno in corso e il documento d’identità. Anche gli under 16 (nati dopo il 4 giugno 2002) devono presentare un documento d’identità.

Parcheggi – Le informazioni su “come arrivare” e “dove parcheggiare” al Gardagolf Country Club nella settimana del 75° Open d’Italia sono consultabili dal sito www.openditaliagolf.eu nella sezione SPETTATORI.

Accrediti Stampa – I giornalisti e i fotografi che desiderano accreditarsi per il 75° Open d’Italia devono compilare l’apposito modulo disponibile dal sito www.openditaliagolf.eu nella sezione MEDIA. Da quest’anno, per ragioni di sicurezza, è necessario allegare una propria foto.

Volontari – Seguire da vicino colpi spettacolari, stare a stretto contatto con i campioni in gara e contribuire al successo di un grande evento sportivo. Far parte dei volontari dell’Open d’Italia è un’esperienza da vivere con entusiasmo e partecipazione. Un’occasione unica per gli appassionati di golf.  Il modulo d’iscrizione è disponibile nella sezione VOLONTARI del sito www.openditaliagolf.eu

 

(Nella foto, da sinistra: Alessandro Rogato, Martina Cambiaghi, Attilio Fontana, Franco Chimenti, Gian Paolo Montali, Luigi De Siervo)

 

 

 

 

 

 

La Federazione sui Social

 Twitter

 Youtube