Eurotour: Lawrie in vetta, F. Molinari 34°, out gli altri azzurri

  04 Febbraio 2012 News
Condividi su:

Francesco Molinari, nella foto, è scivolato dal 15° al 34° posto con 143 colpi (71 72, -1) nel Qatar Masters (European Tour), che si sta svolgendo al Doha Golf Club (par 72) nella capitale del Qatar. Nel torneo ridotto da 72 a 54 buche a causa della sospensione del secondo giro per il forte vento, sono usciti al taglio gli altri quattro italiani partecipanti: Matteo Manassero, 77° con 146 (74 72, +2), Federico Colombo, 87° con 147 (74 73, +3), Lorenzo Gagli, 99° con 149 (75 74, +5), e Andrea Pavan, 120° con 153 (81 82, +9). La classifica è completamente cambiata, ma va anche detto che i concorrenti che avevano comunque disputato alcune buche nella seconda giornata sono stati penalizzati e tra costoro ci sono anche Manassero, Gagli e Pavan.

 

In vetta si è portato lo scozzese Paul Lawrie con 136 (69 67, -8), seguito a un colpo dal belga Nicolas Colsaerts (137, -7), a due dallo svedese Peter Hanson e dall’argentino Ricardo Gonzalez (138, -6) e a tre dal sudafricano James Kingston e dall’inglese Simon Khan (139, -5). In settima posizione con 140 (-4), l’australiano Jason Day, lo statunitense John Daly e lo spagnolo Sergio Garcia e in 17ª con 141 (-3), l’inglese Lee Westwood, numero tre mondiale, il tedesco Martin Kaymer, numero 4, e l’iberico Gonzalo Fernandez Castaño. Questi era in vetta dopo un turno, poi ha perso due colpi (due bogey) nelle sette buche giocate venerdì, e ha assommato un terzo bogey nelle rimanenti alla ripresa del gioco (75, +3). Viaggia a metà graduatoria lo spagnolo Miguel Angel Jimenez, 26° con 142 (-2), mentre è incredibilmente andato fuori gioco il coreano K.J. Choi (146),  precipitato dal 3° al 77° posto dopo un 78 (+6). Lawrie, 43enne di Aberdeen che ha già vinto questo torneo nel 1999 anno in cui ha conquistato anche l’Open Championship, unico major nel suo palmares dove figurano sei titoli, ha girato in 67 (-5) colpi con sei birdie e un bogey. Molinari ha iniziato male con due bogey in tre buche, poi dopo un birdie e un bogey ha recuperato con pazienza per raggiungere il 72 del par proprio sull’ultimo green con il terzo birdie del giro. Manassero, che aveva lasciato il campo con dieci buche da giocare dopo un birdie e un bogey, ha marciato in par fino a tre buche dal termine quando un bogey gli ha tolto ogni chance di qualificazione e a nulla è valso il birdie che ha portato lo score a 72. Colombo ha perso due colpi a ridosso del giro di boa, poi avrebbe avuto bisogno di tre birdie nel rientro per evitare l’uscita, ma ne è arrivato solo uno (73, +1). Era invece praticamente già segnato il destino di Gagli e Pavan. Il fiorentino aveva otto buche a disposizione per recuperare il “+2” maturato nel vento di venerdì (due birdie e quattro bogey): è partito deciso con un birdie, ma un bogey e un doppio bogey in sequenza hanno fermato la sua rincorsa. Ha chiuso orgogliosamente con due birdie (74, +2) prima di riprovarci la settimana prossima a Dubai. Pavan era praticamente out dopo l’81 (+9) della prima giornata. Anch’egli ha compiuto il giro in due frazioni segnando complessivamente un eagle, tre birdie, e cinque bogey per il 72. Il montepremi è di 1.900.000 euro dei quali 316.020 euro andranno al vincitore.

 

Il torneo su Sky – La giornata finale del Qatar Masters sarà teletrasmessa in diretta e in esclusiva dalla tv satellitare Sky con collegamento dalle ore 10,30 alle ore 14,30 (Sky Sport 3 e HD). Replica dalle ore 16,15 e dalle ore 20,45 (Sky Sport Extra e HD). Commento di Alessandra Caramico, Silvio Grappasonni e Roberto Zappa.   I risultati

 

La Federazione sui Social

 Twitter

 Youtube