College USA: Fanali “hole in one” e secondo posto

Fanali Alessandra
  17 Settembre 2019 News
Condividi su:

“Buca in uno” e secondo posto per Alessandra Fanali, studentessa della Arizona State University, dopo il giro iniziale concluso in 68 (-4) colpi dell’Annika Intercollegiate, torneo di College USA che si sta svolgendo sul percorso del Royal Golf Club (par 72), a Minneapolis (Minnesota) sede dell’evento (54 buche) da quando è nato nel 2014. L’azzurra è alla pari con Vivian Hou (University of Arizona) e di Kajal Mistry (Arkansas) e il trio rende un colpo alla leader con 67 (-5), Rachel Kuehn (Wake Forest). In quinta posizione con 69 (-3) Sophie Guo (Texas).

Alla gara prendono parte altre due italiane, Angelica Moresco (University of Alabama), 36ª con 75 (+3), e Virginia Bossi (University of Virginia), 45ª con 76 (+5).  Nella classifica a squadre Wake Forest (282, -6) precede Arkansas (283, -5) e Arizona State (285, -3).

Alessandra Fanali ha iniziato dalla buca 10 realizzando al giro di boa un parziale di 29 (-7) colpi con cinque birdie e l’ace alla 16ª (par 3 di 183 yards). Ha poi rallentato nel rientro con quattro bogey a fronte di un birdie.

Il torneo è organizzato dalla Annika Foundation di cui è promotrice la grande campionessa svedese Annika Sorenstam, ritiratasi dalle scene agonistiche nel 2008 dopo essere stata ai vertici mondiali per oltre un decennio e aver vinto 72 gare nel LPGA Tour (con dieci major), 14 nel LET, quattro nel circuito australiano, due in quello giapponese e tre eventi a squadre, compresa la World Cup (2006).

Vi prendono parte le rappresentative di dodici selezionate Università. “Questa manifestazione – ha detto la Sorenstam – offre una piattaforma eccellente per espandere la missione della mia Fondazione, che vuole dare sempre più opportunità di gioco sia alle giovanissime che alle studentesse dei College. È bello vedere molte delle ragazze che hanno partecipato da junior alle varie edizioni dell’Annika Invitational, ritornare dopo qualche anno con le loro squadre universitarie”.

I RISULTATI

La Federazione sui Social

 Twitter

 Youtube