Chimenti: “Golf eco-compatibile anche in Puglia per favorire turismo e occupazione”

  04 Giugno 2012 News
Condividi su:

In merito alla proposta di legge presentata da un gruppo di Consiglieri della Regione Puglia, intitolata “Promozione del sistema golfistico regionale”, il presidente della Federazione Italiana Golf, Franco Chimenti ha rilasciato la seguente dichiarazione: “La FIG esprime interesse e apprezzamento per l’iniziativa, finalizzata a promuovere ulteriormente la diffusione del golf anche nel Sud d’Italia, lo sviluppo del turismo e quindi dell’economia e dell’occupazione nelle regioni meridionali, particolarmente favorite dalle condizioni climatiche. Il nostro sport rappresenta infatti un formidabile volano per il prolungamento della stagione turistica, anche oltre i tradizionali mesi delle vacanze estive, come dimostrano già i casi della Spagna, del Portogallo e di diversi Paesi nord-africani che s’affacciano sul bacino Mediterraneo. E come sta avvenendo, da qualche anno a questa parte, anche in Sicilia e in Sardegna. Nell’interesse dei nostri tesserati e praticanti, del loro benessere e della loro salute, noi siamo favorevoli però a uno sviluppo del golf “eco-compatibile” e proprio per questo abbiamo sottoscritto recentemente un “Protocollo d’intesa” con le principali Associazioni ambientaliste (Wwf Italia, Legambiente, Federparchi, Fai e MareVivo), a tutela dell’ambiente, del territorio e del paesaggio. In quanto Federazione sportiva che fa parte del CONI, notoriamente la FIG non rilascia licenze o concessioni edilizie che spettano di competenza alle autorità amministrative locali. Auspichiamo quindi che la realizzazione delle strutture sportive e turistiche connesse alla pratica del golf avvenga nel rispetto delle vigenti normative urbanistiche e ambientali”.

 

La Federazione sui Social

 Twitter

 Youtube