Alps Tour QS Stage 1: sedici giocatori italiani approdano in finale

La Cala Resort Spagna
  11 dicembre 2015 News
Condividi su:

Sui tre percorsi del La Cala Resort, nella foto, (America Course, Asia Course, Europa Course), a Mijas in Spagna, si è concluso lo Stage 1 della Qualifying School dell’Alps Tour dove 16 dei 24 italiani impegnati hanno avuto accesso alla finale in programma sullo stesso Resort dal 14 al 16 dicembre. In totale hanno superato il turno 93 giocatori dei 155 al via.

All’America Course (par 72) si è imposto con 145 colpi (71 74, +1) il francese Lambert Cochet davanti allo scozzese John Gallacher (146, +2). Hanno trovato spazio tra i 22 promossi il dilettante Nicholas De Pedrazzi, quinto con 148 (75 73, +4), Guglielmo Bravetti, sesto con 150 (75 75, +6), Davide Ghisalberti (am), 12° con 152 (73 79, +8), Federico Ranelletti, 15° con 154 (77 77, +10), Luigi Zenere, 20° con 157 (79 78, +13), e Francesco Gatti, 22° con lo stesso score (81 76). Out Michael Silva (am), 23° anch’egli con 157, e Lorenzo Scala, 35° con 165 (+21).
Sull’Asia Course (par 72), l’inglese James Adams ha vinto con 137 colpi (69 68, -7), tre di margine sul connazionale Alexander Holmes (140, -4). Bella rimonta di Lorenzo Guanti, da 34° a quinto con 145 (77 68, +1), accompagnato in finale da Leonardo Sbarigia, 12° con 149 (71 78, +5), Alfredo Pazzeschi, 16° con 150 (75 75, +6), e da sette amateur: Marco Monforti Ferrario (76 75), Niccolò De Leonardis (70 81) e Alessandro Stucchi (75 76), 20.i con 151 (+7), Daniele Bomarsi, 27° con 152 (75 77, +8), Laurent Morelli, 33° con 154 (71 83, +10), Simone Truchet, 38° con 155 (79 76, +11) e Lorenzo Castelli, 41° con 156 (79 77, +12). Sono rimasti fuori dai 42 ammessi Cesare Turchi, 44° con il medesimo 156, Filippo Lotti e Riccardo Bravetti, 46.i con 158 (+14), Alberto Fisco, 50° con 160 (+16), Marco Cervellini (am), 54° con 161 (+17), ed Edoardo Caprile (am), 63° con 170 (+26).
Infine sull’Europa Course (par 71), dove non c’erano italiani, hanno concluso al primo posto con 142 (par) gli inglesi Reece Phillips (73 69) e Ollie Roberts (68 74), che hanno guidato la fila dei 29 promossi.
Alla finale sono stati ammessi di diritto Marco Bernardini, David Blanco Hernandez, Alberto Campanile, Luca Castelli, Federico Colombo, Luca D’Andreamatteo, Michele Ortolani (am), Rocco Sanjust, Andrea Saracino, Francesco Testa e Andrea Zani. In totale saranno in campo 144 concorrenti che si batteranno sulla distanza di 54 buche. Dopo 36 il taglio lascerà in gara in primi 60 classificati e i pari merito al 60° posto. Al termine i primi 35 in graduatoria avranno una “carta” piena, categoria 6, per il 2016, mentre agli altri andrà la categoria 8, con meno possibilità di giocare.
PRIMO GIRO – Sui tre percorsi del La Cala Resort (America Course, Asia Course, Europa Course), a Mijas in Spagna, ha avuto inizio  lo Stage 1 (36 buche) della Qualifying School dell’Alps Tour al quale partecipano 24 giocatori italiani in un totale di 155 concorrenti. Di costoro 93 accederanno alla finale in programma sullo stesso Resort dal 14 al 16 dicembre.
All’America Course (par 72), dove è al comando con 69 (-3) colpi lo scozzese John Gallacher, davanti al francese Lambert Cochet (71, -1), il dilettante Davide Ghisalberti è al quarto posto con 73 (+1). In campo altri sette italiani: Guglielmo Bravetti e Nicholas De Pedrazzi (am), undicesimi con 75 (+3), Michael Silva (am), Federico Ranelletti e Lorenzo Scala, 16.i con 77 (+5), Luigi Zenere, 22° con 79 (+7), e Francesco Gatti, 27° con 81 (+9). I promossi saranno 22.
Gli altri sedici italiani competono all’Asia Course (par 72), dove passeranno 42 concorrenti. Sono in buona posizione Niccolò De Leonardis (am), terzo con 70 (-2), Laurent Morelli (am) e Leonardo Sbarigia, quinti con 71 (-1). In vetta con 69 (-3) l’inglese James Adams e il transalpino Victor Perez. A metà classifica Alessandro Stucchi (am), Daniel Bomarsi (am) e Alfredo Pazzeschi, 23.i con 75 (+3), Marco Monforti Ferrario (am) e Cesare Turchi, 31.i con 76 (+4), Lorenzo Guanti, 34° con 77 (+5), Filippo Lotti, 41° con 78 (+6), Simone Truchet, Lorenzo Castelli (am) e Marco Cervellini (am), 45.i con 79 (+7). In bassa Riccardo Bravetti (am), 57° con 82 (+10), Edoardo Caprile, 65° con 84 (+12), e Alberto Fisco, 67° con 86 (+14).
Infine sull’Europa Course (par 71), dove non ci sono italiani, guida la graduatoria con 68 (-3) l’inglese Ollie Roberts che precede il connazionale Nick McCarthy (70, -1), lo svizzero Gregori Baumann e l’inglese Thomas Muchmore (71, par). Proseguiranno i primi 29.
Alla finale sono stati ammessi di diritto Marco Bernardini, David Blanco Hernandez, Alberto Campanile, Luca Castelli, Federico Colombo, Luca D’Andreamatteo, Michele Ortolani (am), Rocco Sanjust, Andrea Saracino, Francesco Testa e Andrea Zani. In totale saranno in campo 144 concorrenti che si batteranno sulla distanza di 54 buche. Dopo 36 il taglio lascerà in gara in primi 60 classificati e i pari merito al 60° posto. Al termine i primi 35 in graduatoria avranno una “carta” piena, categoria 6, per il 2016, mentre agli altri andrà la categoria 8, con meno possibilità di giocare.
Prologo – Sui tre percorsi del La Cala Resort (America Course, Asia Course, Europa Course), a Mijas in Spagna, inizia lo Stage 1 (10-11 dicembre) della Qualifying School dell’Alps Tour. Si gioca sulla distanza di 36 buche e, al termine, circa 90 concorrenti (il numero preciso verrà comunicato in corso d’opera) accederanno alla finale che avrà luogo sullo stesso Resort dal 14 al 16 dicembre.
Nello Stage 1 (155 iscritti) sono impegnati ventiquattro giocatori Italiani. Otto giocheranno all’America Course (36 al via): Guglielmo Bravetti, Nicholas De Pedrazzi, Francesco Gatti, Davide Ghisalberti (am), Federico Ranelletti, Lorenzo Scala, Michael Silva (am) e Luigi Zenere. Gli altri sedici competeranno sull’Asia Course (70 partenti): Daniele Bomarsi, Riccardo Bravetti (am), Edoardo Caprile (am), Lorenzo Castelli, Marco Cervellini (am), Niccolò De Leonardis (am), Alberto Fisco, Lorenzo Guanti, Filippo Lotti, Marco Monforti Ferrario, Laurent Morelli, Alfredo Pazzeschi, Leonardo Sbarigia, Alessandro Stucchi (am), Simone Truchet (am) e Cesare Turchi. Non ve ne saranno all’Europa Course, dove i partecipanti saranno 49.
Alla finale sono stati ammessi di diritto Marco Bernardini, David Blanco Hernandez, Alberto Campanile, Luca Castelli, Federico Colombo, Luca D’Andreamatteo, Michele Ortolani (am), Rocco Sanjust, Andrea Saracino, Francesco Testa e Andrea Zani. In totale saranno in campo 144 concorrenti che si batteranno sulla distanza di 54 buche. Dopo 36 il taglio lascerà in gara in primi 60 classificati e i pari merito al 60° posto. Al termine i primi 35 in graduatoria avranno una “carta” piena, categoria 6, per il 2016, mentre agli altri andrà la categoria 8, con meno possibilità di giocare.

 

La Federazione sui Social

 Twitter

 Youtube

Error type: "Forbidden". Error message: "Project blocked; abuse detected." Domain: "usageLimits". Reason: "accessNotConfigured".

Did you added your own Google API key? Look at the help.

Check in YouTube if the id FederazioneGolf belongs to a username. Check the FAQ of the plugin or send error messages to support.