Alps Tour: nel Gosser Open domina Matt Wallace Maccario e Bolognesi 3.i

  08 maggio 2016 News
Condividi su:

​L’inglese Matt Wallace (196 – 66 64 66, -20) ha dominato nel Gosser Open (Alps Tour) disputato sul percorso del GC Erzherzog Johann (par 72), a Maria Lankowitz in Austria. Hanno ottenuto un gratificante terzo posto con 205 (-11) Federico Maccario (69 72 64), nella foto, e Andrea Bolognesi (69 67 69), affiancati dal francese Leo Lespinasse, dall’irlandese Stephen Grant e dall’inglese Tom Shadbolt, mentre la seconda posizione è stata appannaggio dell’austriaco Robin Goger con 204 (-12).

Hanno concluso nella parte alta della graduatoria Gregory Molteni, 11° con 208 (71 69 68, -8) e Stefano Pitoni, 15° con 209 (72 69 68, -7) e sono andati a premio anche Leonardo Motta (69 71 71), Alfredo Pazzeschi (70 69 72) e Corrado De Stefani (70 66 75), 25.i con 211 (-5), Joon Kim, 32° con 213 (70 72 71, -3) e Nicholas De Pedrazzi, 42° con 216 (69 73 74, par).
Sono usciti al taglio, caduto a 142 (-2): Nunzio Lombardi, Andrea Perrino, Lorenzo Scotto, Guglielmo Bravetti, Enrico Di Nitto, Alberto Campanile e Andrea Romano, 59.i con 144 (par), Alessandro Grammatica e Aron Zemmer, 79.i con 145 (+1), Federico Ranelletti e Valerio Pelliccia, 85.i con 146 (+2), Marco Bernardini e Leonardo Sbarigia, 121.i con 153 (+9), Davide Ghisalberti, 130° con 156 (+12), e Marco Monforti Ferrario, 135° con 159 (+15). Il montepremi è di 42.500 euro.
SECONDO GIRO – Si è concluso di buon mattino nella terza giornata di gara il secondo giro del Gosser Open (Alps Tour), che era stato sospeso per l’oscurità essendosi il gioco protratto oltre il tempo previsto a causa di una sospensione di circa due ore per il maltempo. Sul percorso del GC Erzherzog Johann (par 72), a Maria Lankowitz in Austria, è in vetta con 130 colpi (66 64, -14) l’inglese Matt Wallace, seguito con 135 (-9) dall’austriaco Robin Goger e dal francese Raphael Marguery.
Al quarto posto con 136 (-8) Corrado De Stefani (70 66), Andrea Bolognesi (69 67), lo spagnolo Juan Carlos Osorio, l’inglese Tom Shadbolt e il transalpino Leonard Bem. In buona posizione anche Alfredo Pazzeschi, 12° con 139 (70 69, -5), Gregory Molteni (71 69) e Leonardo Motta (69 71), 19.i con 140 (-4). Sono rimasti in gara anche  Stefano Pitoni (72 69) e Federico Maccario (69 72), 25.i con 141 (-3), Nicholas De Pedrazzi (69 73) e Joon Kim (70 72), 38.i con 142 (-2).
Sono usciti Nunzio Lombardi, Andrea Perrino, Lorenzo Scotto, Guglielmo Bravetti, Enrico Di Nitto, Alberto Campanile e Andrea Romano, 59.i con 144 (par), Alessandro Grammatica e Aron Zemmer, 79.i con 145 (+1), Federico Ranelletti e Valerio Pelliccia, 85.i con 146 (+2), Marco Bernardini e Leonardo Sbarigia, 121.i con 153 (+9), Davide Ghisalberti, 130° con 156 (+12), e Marco Monforti Ferrario, 135° con 159 (+15). Il montepremi è di 42.500 euro.
PRIMO GIRO – Terzetto al proscenio con 66 (-6) colpi, composto dall’inglese Matt Wallace, dallo svizzero Marc Dobias e dal francese Leonard Bem nel Gosser Open, torneo dell’Alps Tour che sta avendo luogo sul percorso del GC Erzherzog Johann (par 72), a Maria Lankowitz in Austria. Sono a una lunghezza l’austriaco Robin Goger e il transalpino Rafael Marguery (67, -5).
Tra i 24 italiani in campo hanno ottenuto il miglior score Federico Maccario, Nicholas De Pedrazzi, Leonardo Motta e Andrea Bolognesi, 12.i con 69 (-3), hanno un colpo in più Joon Kim, Corrado De Stefani e Alfredo Pazzeschi, 25.i con 70 (-2), e occupano la 39ª posizione con 71 (-1) Aron Zemmer, Nunzio Lombardi, Gregory Molteni e Alberto Campanile.
Al 58° posto con 72 (par), e oltre la linea del taglio, Andrea Perrino, Stefano Pitoni e Andrea Romano, al 79° con 73 (+1) Valerio Pelliccia e Guglielmo Bravetti, all’88° con 74 (+2) Enrico Di Nitto e Federico Ranelletti, al 100° con 75 (+3) Lorenzo Scotto e Marco Bernardini, al 117° con 77 (+5) Alessandro Grammatica e Davide Ghisalberti, al 124° con 78 (+6) Leonardo Sbarigia e al 142° con 86 (+14) Marco Monforti Ferrario. Il montepremi è di 42.500 euro.
PROLOGO – Primo evento in Europa per l’Alps Tour dopo i tre in Egitto e l’altro in Tunisia. In Austria è in programma il Gosser Open (6-8 maggio, 54 buche) sul percorso del GC Erzherzog Johann, a Maria Lankowitz.
Molto numerosa la presenza italiana con ben 24 giocatori: Federico Maccario, Andrea Perrino, Enrico Di Nitto, Guglielmo Bravetti, Lorenzo Sbarigia, Aron Zemmer, Gregory Molteni, Joon Kim, Corrado De Stefani, Lorenzo Scotto, Stefano Pitoni, Alessandro Grammatica, Andrea Romano, Alberto Campanile, Federico Ranelletti, Nicholas De Pedrazzi, Marco Monforti Ferrario, Andrea Bolognesi, Nunzio Lombardi, Valerio Pelliccia, Leonardo Motta, Alfredo Pazzeschi, Marco Bernardini e Davide Ghisalberti.
Tra i possibili protagonisti gli inglesi Matt Wallace, leader dell’ordine di merito e vincitore la scorsa settimana del Tunisian Open, Tom Shadbolt e Andrew Cooley, i francesi Franck Daux, Leo Lespinasse, Thomas Elissalde, Xavier Poncelet e Nicolas Peyrichou, lo svizzero Marc Dobias, l’austriaco Gordon Manson, lo sloveno Matjaz Gojcic e gli spagnoli  Daniel Osorio e Jesus Legarrea. In grado di competere per il titolo anche parecchi azzurri tra i quali attraversano un bel momento Enrico Di Nitto, secondo in Tunisia, Lorenzo Sbarigia, Federico Maccario e Alessandro Grammatica, anche loro in alta classifica nella stessa gara. Il montepremi è di 42.500 euro.

La Federazione sui Social

 Twitter

 Youtube