A Dubai Fleetwood “re” dell’Eurotour, vince Rahm

fleetwood-tommy
  19 novembre 2017 News
Condividi su:

Lo spagnolo Jon Rahm (269 – 69 68 65 67, -19) ha vinto sul percorso del Jumeirah Golf Estates (par 72) a Dubai,  il DP World Tour Championship Dubai, ottavo evento delle Rolex Series e torneo conclusivo dell’European Tour, e l’inglese Tommy Fleetwood, primo nella Race To Dubai (ordine di merito), si è fregiato del titolo di miglior giocatore del circuito continentale 2017. Si è classificato 17°  Francesco Molinari con 276 (69 71 68 68, -12) colpi, autore di una buona prestazione.

Rahm, in un giro finale ricco di colpi di scena, ha superato di misura l’irlandese Shane Lowry e il thailandese Kiradech Aphibarnrat (270, -18). Al quarto posto con 271 (-17) i sudafricani Dylan Frittelli e Dean Burmester, lo spagnolo Sergio Garcia e l’inglese Justin Rose, che a metà turno sembrava destinato a fare doppietta nel torneo e nella Race To Dubai. Poi un inatteso black out con tre bogey in cinque buche ha dato via libera a Rahm, mentre l’altro inglese Tommy Fleetwood (nella foto), 21° con 277 (-11) e autore di una gara sotto tono, ha potuto mantenere la leadership nell’ordine di merito quando ormai non ci sperava più.

Fleetwood (punti  5.420.530) ha preceduto nella money list Rose (p. 4.921.062) e Rahm (p. 4.602.281). Francesco Molinari è terminato nono (p. 2.282.706), quindi tra i top 100 Renato Paratore (73° – p. 580.503), Edoardo Molinari (74° – p. 565.741) e Nino Bertasio (82° – p. 466.411). Oltre Matteo Manassero (114° – p 333.947).

Nel torneo ottima la progressione di Sergio Garcia (risalito di nove posti con un 65, -7 di giornata), che in caso di successo avrebbe superato Fleetwood, ma ha reagito tardi dopo una partenza un po’ lenta. Sono stati costantemente nelle parti alte della graduatoria, ottenendo poi un buon piazzamento, l’inglese Tyrrell Hatton e lo statunitense Julian Suri, ottavi con 272 (-16), e gli altri due americani Patrick Reed e Peter Uihlein, decimi con 273 (-15). Nell’anonimato di media classifica i sudafricani Charl Schwartzel, 28° con 280 (-8), e Branden Grace, 31° con 281 (-7), e lo svedese Alex Noren, 45° con 285 (-3).

Jon Rahm, 23enne di Barrika, numero cinque mondiale, ha conquistato il secondo titolo nell’European Tour e il terzo stagionale (uno nel PGA Tour). E’ andato a segno con cinque birdie senza bogey per il 67 (-5) vincente e ha ricevuto un assegno di 1.175.051 euro su un montepremi 6.820.000 euro ($ 8.000.000). Molto lineare Francesco Molinari, che ha realizzato il secondo 68 (-4) di fila con cinque birdie e un bogey. La qualità del quo gioco è stata evidenziata dai due soli bogey in 72 buche, ma serviva qualche birdie in più, anche se 14 in una gara non sono sicuramente pochi.

 

I RISULTATI

La Federazione sui Social

 Twitter

 Youtube

Letizia Bagnoli - saranno famosi