La difesa dei tappeti erbosi

La difesa del tappeto erboso dalle avversità biotiche è caratterizzata da aspetti peculiari che la differenziano completamente da quella di altre importanti colture. La situazione di stress cui sono sottoposte le piante (basti pensare al numero di tagli che si effettuano nel corso dell’anno), rendono il tappeto erboso, in un certo senso, un substrato ideale per patogeni, nemici animali e infestanti. L’importanza dell’aspetto estetico spinge, inoltre, a interventi di manutenzione spesso esasperati che richiamano l’attenzione di chi teme che, soprattutto nei campi da golf, l’impatto ambientale sia troppo elevato.
La bibliografia relativa ai diversi aspetti (lotta alle malattie fungine, insetti dannosi ed infestanti) oggi a disposizione di chi opera in questo settore è tutta in lingua straniera e spesso riguarda problemi caratteristici di ambienti diversi da quelli presenti nel nostro Paese. Pertanto si è inteso con il presente volume focalizzare in primo luogo l’attenzione sui problemi presenti nel nostro Paese. La parte dedicata alla descrizione dei principali funghi, insetti e infestanti è stata tracciata in modo schematico, sotto forma di schede, con uno stile che è di comprensione immediata e di facile lettura. Nel caso di ogni agente di danno sono state fornite informazioni relativi alla biologia ed epidemiologia, nonché cenni sui mezzi di lotta.